Domenico Menozzi
Paesaggio

Domenico Menozzi
Paesaggio

Domenico Menozzi (Reggio Emilia 1777 – Milano 1841)
Paesaggio
olio su tela, cm37x45,3

L’opera
La scena raffigura una ambientazione idilliaca, quasi sospesa nel tempo e immersa in una atmosfera tersa e luminosa, caratteristiche peculiari della produzione dell’artista.

L’autore
Avvicinatosi alla pittura da autodidatta, Domenico Menozzi si trasferì nel 1801 a Milano, dove fu chiamato a realizzare apparati decorativi a fresco e a tempera in diverse case patrizie.

Il successo ottenuto nell’alta società gli procurò una certa fama, che portò gli scenografi della Scala ad avvalersi dell’artista reggiano per l’esecuzione di numerosi apparati scenici. Per il Maometto, inscenato nel 1817, realizzò un bagno in un giardino di piante orientali che suscitò la meraviglia del pubblico, compresa quella dell’Imperatore Francesco. Per il prestigioso teatro milanese dipinse inoltre il secondo sipario, detto comodino, raffigurante una Fiera campestre.

In memoria dell’artista fu eretto un busto nel 1841 nella loggia superiore del palazzo di Brera.